Negli ultimi mesi Facebook ha incalzato sempre di più i propri utenti, chiedendo loro se conoscessero determinati siti o li ritenessero affidabili, solitamente quelli relativi a determinate notizie comparse nelle ore precedenti sul famosissimo social network.


Non si trattava di analisi statistiche a caso, ma di una vera e propria presa di posizione contro le fake news, volta a potenziare le fonti più affidabili del web.

In questi giorni Facebook rincara la dose, anche nel nostro paese, puntando verso notizie affidabili e fonti di qualità; è una nuova prospettiva che forse in qualche modo si accompagna a un’importanza tutta nuova riservata alla privacy dei propri utenti, e anche al prestigio del materiale che circola all’interno dello stesso social network. Facebook ha deciso di combattere apertamente le fake news, e i feedback sono importanti per aiutare l’algoritmo ad operare in maniera affidabile.

Ma cosa cambia in pratica per le notizie presenti su Facebook? presto detto: quelle appartenenti a siti più affidabili compariranno per prime e più spesso, comunque come risultato principale nell’apposita sezione, venendo così investite di maggiore o minore visibilità a seconda dei casi. Il nuovo sistema di controllo sarà flessibile e continuativo: i giudizi degli utenti continueranno ad influire sul delicato equilibrio tra news attendibili e fake news su Facebook.