LE NUOVE PIATTAFORME ONLINE SONO FONDAMENTALI PER L’86% DELLE IMPRESE DEL NOSTRO PAESE, CHE PREVEDONO DI INCREMENTARNE L’USO NEL PROSSIMO ANNO


Il 99% delle aziende italiane è presente su Facebook, che si conferma il social più usato per motivi di business seguito da Instagram (77%), Twitter e LinkedIn, entrambi al 63%. Sono alcuni dei dati emersi dal Barometro Hootsuite 2018, lo studio internazionale sull’utilizzo dei social media nelle aziende condotto dalla piattaforma di gestione Hootsuite su oltre 9.000 imprese distribuite in più di 19 Paesi.

Un dato, questo sul tipo di social usato, reso ancora più interessante dall’analisi sulle aspettative delle aziende italiane verso questi canali di marketing. L’86% degli intervistati, infatti, dichiara che la propria presenza sui social sia oggi fondamentale, tanto che il 70% delle aziende prevede di farne un uso ancora maggiore nel prossimo anno

La reputazione prima di tutto

A confermare ancora una volta questa idea sembrano essere le aspettative in termini di obiettivi strategici sull’uso dei social. L’83% delle aziende dichiara infatti di usare i social principalmente per migliorare la Brand Reputation, ovvero il modo in cui il brand è percepito online. Segue a stretto giro la Brand Awareness , la conoscenza online dell’azienda, che viene citata nel 74% dei casi. Solo terzo, con il 63% delle risposte, l’aumento delle conversioni e vendite: insomma i social sono importanti per comunicare il brand online, ma questa attività non ha necessariamente degli effetti diretti sulle vendite.

Social: le sfide future

Un ultimo focus sui limiti da superare in questo campo. Uno dei problemi principali che le aziende osservano attualmente è la mancanza di risorse: per il 49% degli intervistati, il budget attualmente a disposizione non è sufficiente per gestire l’attività, per il 41% a essere carente è il tempo dedicato, mentre per il 31% sono le competenze a mancare.

Competenze però che non vengono arricchite attraverso corsi di formazione dedicati: il 43% delle aziende italiane non fornisce alcuna formazione ai propri dipendenti sul tema social, contro il 39% che mette a loro disposizione corsi e piattaforme online. Il dato, per quanto negativo, è in linea con quello emerso negli altri Paesi: in Francia è il 57% delle aziende a non prevedere alcuna formazione sul tema, mentre a livello globale il 51%.

Fonte: wwe.businesspeople.it